Eleonora

Stamattina giravo per blog e mi è capitato di vedere una commentatrice che si chiamava Eleonora.
Mi ha fatto tornare in mente una Eleonora che conobbi quando eravamo in vacanza con la mia famiglia al mare, tanti anni fa, credo avessi una decina di anni.
Stava nella casa adiacente alla nostra, che avevamo preso in affitto. I miei genitori avevano fatto conoscenza con i suoi, e noi ci vedevamo lì a casa, o forse pure al mare, non mi ricordo.
Credo fosse più che altro lei a proporre cose e a cercarmi, io sono sempre stato abbastanza timido ma più che altro, almeno per come ce l’ho in mente ora, non me la ricordo troppo simpatica.
Questo anche per un fatto particolare, che è quello per cui sto scrivendo.
Avevo comprato qualche giorno prima delle cartoline su cui erano disegnati Paperone, Paperino e forse Topolino mediante numerosi fili cuciti sopra il cartoncino, e ci tenevo abbastanza. Un giorno eravamo nella mia camera da letto e lei mi chiede se gliene regalo una. Non mi ricordo bene quello che pensai o che dissi, ma ricordo che non volevo in realtà dargliela ma cedetti alle sue richieste, e quella cosa mi scoccia ancora oggi.
Le nostre famiglie si incontrarono una volta dopo le vacanze, poi non ci vedemmo più. Avrei dovuto risponderle diversamente, magari un’altra cosa gliela regalavo, ma quelle cartoline no.

Un sito per fare regali: Lista dei desideri

PEJASBW82YGV
Vorrei portare alla vostra attenzione una iniziativa innovativa messa in atto da Save The Children: un sito, la Lista dei desideri, tramite cui comprare regali simbolici, con ampia variabilità di prezzo, che sono effettivamente donazioni per salvare le vite dei più piccoli.
Si passa dalle copertine che possono salvare dalla polmonite, ai colori per disegnare, a un posto a scuola, a un kit medico, e tante, tante altre cose piccole e grandi, che possono cambiare la vita di una persona con un impegno spesso modesto.
Voi andate là, comprate il regalo che volete e compilate la cartolina che verrà inviata, a vostra scelta, in modo reale (cartaceo) o virtuale al destinatario, che riceverà le vostre parole unitamente all’illustrazione del regalo simbolico scelto.
Come dicevo, i regali sono simbolici, e come spiega il sito, le donazioni vengono utilizzate per i bisogni più urgenti e prioritari, ma i regali rispecchiano realmente il costo degli oggetti illustrati, che, simbolicamente, doniamo.
Diventa a volte difficile scegliere a chi donare, perché onestamente ci sono tantissimi campi in cui servirebbero più fondi di quelli che vengono ad essi destinati, ma in questo caso ho trovato l’iniziativa anche comoda per fare un regalo che, di sicuro, non andrà sprecato.