Ma la volgarità, è una cosa normale o no?

Certe volte penso di essere fuori dal mondo. Vedo comportamenti estremamente diffusi tali da sembrare “normali”, e mi chiedo davvero se io non sia esagerato.

Eppure credo di no. Però mi interrogo in proposito, perché non mi piace chi dice “io sono così, punto e basta”. Perché tu puoi benissimo sbagliare ad essere in un modo, e puoi anche non rendertene per niente conto.
Ma capire quello che è giusto e quello che non lo è non è così semplice e diretto, a volte.

Be’, dopo questo mega-preambolo, torno all’oggetto: la volgarità.
Oggi, ascoltando il tg, mi è tornata in mente la dichiarazione di Rutelli di ieri, a proposito degli sbadigli di Bossi in aula: come riporta Repubblica.it, Rutelli, «alla giornalista che gli chiedeva: “Ma sbadigli non significano rottura…” ha risposto: “Rottura di palle”».
Io rimango allibito di fronte a certe placide dichiarazioni. Certo, quella “rottura di palle” è più che mai nel linguaggio comune, ma credo che persone che rivestono certe funzioni non si possano permettere di usare questo linguaggio in pubblico. Forse pensava di essere simpatico.
Ma ho preso Rutelli solo perché è l’ultimo che mi ricordo.

E ripenso poi a qualche giorno fa, quando mi è capitato di ascoltare Linus, alias Pasquale Di Molfetta, direttore artistico e conduttore di Radio dj, rivolgersi, –  simpaticamente e scherzosamente, sia chiaro –  al suo collega, dicendogli “ma vai a fare in c…”.
Ah, già il collega, Nicola Savino, lui sì che spesso regala delle vere perle di volgarità, che ci vuole anche una certa creatività per elaborare.

E di recente mi ritrovo su un profilo Facebook e vedo uno dei gruppi a cui è iscritta una persona: “Persone che passeggiano sull’orlo del vaffanc..o”. E io penso che certo, quelle non sono parole tue, non è un pensiero preciso, ma se scegli un gruppo di quel tipo, cliccando “mi piace”, vuol dire anche che però non ti dà così fastidio averlo come qualcosa che in qualche modo definisce un pezzetto di te.

Insomma, non voglio dire che la volgarità sia una tra le cose più gravi che affligge questo mondo, ma trovo che certe abitudini si diffondano a macchia d’olio solo perché vedi che altri fanno così; e penso che la volgarità sia spesso una scorciatoia per mancanza di argomenti, e comunque un modo di esprimersi veramente poco elegante.

Autore: unGabbianoTraLeNuvole

penso che se sapessi volare e nuotassi tra le nuvole, saprei apprezzarne il sapore. Morbido, forse panna, per non esser troppo originali :-)

4 pensieri riguardo “Ma la volgarità, è una cosa normale o no?”

  1. Gabbiano, non posso che darti ragione. La volgarità è qualcosa che proprio non tollero. E non mi importa niente se posso apparire come una “santarellina” che “non è capace a scherzare”. Ci sono tanti modi per ridere e divertirsi ed utilizzare espressioni volgari mi sembra proprio l’ultimo di questi modi.
    Riguardo all’utilizzo della scurrilità in televisione, c’è da stendere un velo pietoso. Purtroppo siamo sommersi da trasmissioni che reputo incredibilmente volgari, ma che a quanto pare piacciono, visto che continuano ad andare in onda.

    1. Riguardo all’utilizzo della scurrilità in televisione, c’è da stendere un velo pietoso. Purtroppo siamo sommersi da trasmissioni che reputo incredibilmente volgari, ma che a quanto pare piacciono, visto che continuano ad andare in onda.

      Probabilmente quelle trasmissioni hanno successo perché le persone le sentono molto vicine a loro. C’è anche da dire che quelle stesse trasmissioni fanno sì che la gente senta più naturale quel modo di esprimersi, e il circolo si autoalimenta. Sinceramente, non so come queste “tendenze” nascano e quale sia l’origine esatta

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...