Il pensiero e il rumore

E` vero, il rumore distrae. Sicuramente distrae me quando devo concentrarmi, ma la mia affermazione, in questo caso, si riferisce a quando vogliamo concentrarci sui nostri pensieri più profondi, sulle nostre emozioni.

Tra i consigli che propone il libro di cui vi ho parlato pochi giorni fa c’è quello di scegliere un luogo per la scrittura che sia al riparo dalle distrazioni, siano esse odori o rumori. In questo modo, sostiene l’autore, si riuscirà più facilmente a entrare in contatto con i pensieri più profondi, quelli legati alle nostre emozioni.

Pensavo come effettivamente le distrazioni ci facciano rimanere in superficie; pensavo per esempio come non mi vengano articoli troppo riflessivi quando sono distratto da tante altre cose.
Evidentemente siamo fatti così, se poniamo attenzione al mondo circostante non riusciamo a concentrarci sul nostro mondo interiore.
Non so se questo sia un bene o un male; penso che magari tra un milione di anni, chissà, saremo in grado di concentrarci contemporaneamente su entrambe le cose?
Potrebbe anche essere.

Certe volte mi piace quando mi trovo in silenzio e mi vengono pensieri vari in mente, e poi questi come volteggiando sembrano agganciarsi, e formarne di più complessi, fino a che uno di senso compiuto e più ampio prende vita.
Penso ora, preso da questi consigli sulla scrittura, che forse se cominciassi a scrivere quei pensieri che volteggiano potrei farne agganciare altri più facilmente. Ma non ne sono del tutto sicuro. Cioè, sì, sicuramente se ne aggancerebbero degli altri, tuttavia sto valutando se il pensiero libero, non scritto, consenta di vagare tra spazi più lontani, mentre la scrittura porti a una maggior consequenzialità.
Vediamo un po’. Intanto ho ordinato pure il libro che basandosi sull’altro dà dei consigli pratici e dovrebbe contenere anche indicazioni sulla scrittura creativa.

Autore: unGabbianoTraLeNuvole

penso che se sapessi volare e nuotassi tra le nuvole, saprei apprezzarne il sapore. Morbido, forse panna, per non esser troppo originali :-)

7 pensieri riguardo “Il pensiero e il rumore”

  1. Io non sono completamente d’accordo con la tua teoria del silenzio. Ad esempio, quando andavo a scuola o quando preparavo gli esami all’università, non riuscivo a studiare e concentrarmi senza la radio accesa in sottofondo, non avrei mai resistito tutte quelle ore in assoluto silenzio. Anche lo studio del latino al liceo era accompagnato perennemente dalla voce di Celine Dion che mi rilassava e mi aiutava a non distrarmi. Poi naturalmente è tutto soggettivo e legato anche alle diverse età: ultimamente mi capita molto meno di ascoltare la radio e mi lascio naufragare nel mare dei pensieri… 🙂

    1. Be’, chiaramente siamo tutti un po’ diversi; a me distraggono sempre e comunque i rumori discontinui. Per questo penso che per mantenere la concentrazione potrei forse provare a mettere della musica di sottofondo, ma di sicuro non cantata.
      Mi raccomando, comunque, non ti perdere troppo nel mare dei pensieri!

  2. Baricco dice che

    le idee, se sono allo stato puro, sono un meraviglioso casino: apparizioni provvisorie d’infinito

    e questa è una citazione che cito sempre perché la ritengo tanto vera: inevitabilmente, su carta (reale o digitale), l’infinità si perde, il meraviglioso casino diventa un piacevole ordine (o un ordinato disordine, come nel mio caso).

    Piesse: Sono perfettamente d’accordo con tutta la roba sul silenzio, sulle distrazioni nocive. Giusto, giustissimo. Infatti, da un po’ di tempo (su Ubuntu), io uso PyRoom

    1. Sempre molto raffinata 🙂

      Sì, è vero, mentre scrivevo mi stavo infatti facendo l’idea che la scrittura serva proprio per mettere ordine; e non a caso il consiglio dell’autore del libro, riguardo lo scrivere delle proprie emozioni, serve a mettere ordine tra esse

      Proverò anche pyroom, comunque posso dirti che questo post è stato scritto con VIM in sessione testo 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...