I principi, i dubbi. E le risposte?

Oggi mi sono fatto alcune domande (tanto per cambiare).
In particolare, per la verità, una, che ora vi dico, ma allo stesso tempo ho ascoltato un po’ i Cranberries, che mi piacciono molto. E una delle canzoni che ho ascoltato è Analyse, che a un certo punto dice:

Don’t analyse
Don’t go that way
Don’t lead that way
That would paralyse your evolution

Insomma, non analizzare, perché questo ti bloccherà. Ora, a dire il vero devo capire bene il testo di questa canzone, che mi pare si riferisca al rapporto tra due persone, ma direi che quella considerazione si potrebbe intendere in generale.

E mi chiedo, ma quanto è opportuno analizzare, e quanto lasciarsi andare?
Quanto è opportuno, per esempio, fidarsi ciecamente di chi senti di poterlo fare, e quanto invece controllare, e stare in guardia?
E se quel controllo fosse poi lui, a rovinare tutto?

E il mio dubbio…
Io cerco sempre di agire secondo onestà e giustizia, credo nei principi e agisco secondo i principi in cui credo.
Ma, mi sono chiesto oggi, se alcuni di questi principi in cui credo fossero sbagliati?
O meglio, prendiamo la giustizia – be’, sì, forse è un po’ troppo generico, ma comunque – dicevo, prendiamo la giustizia, se io agissi davvero secondo giustizia ma dovessi far soffrire qualcun altro, sarebbe ancora giusto quel comportamento?
Prima pensavo di sì, adesso non lo so più.

Questa canzone si apre, peraltro, con le parole esatte che riascoltando i Cranberries mi erano venute in mente: chiudere gli occhi, respirare l’aria aperta, mi vedevo già su una scogliera a ovest dell’Irlanda.
Cose da fare: andare in Irlanda e ascoltare i Cranberries mentre vicino a una scogliera ci si abbandona alla natura. Cose da fare prima di questo: risolvere i miei dubbi.

The Cranberries – Analyse

Close your eyes, close your eyes
Breathe the air, out there
We are free, we can be
Wide open

For you I open my eyes
To the beauty I see
We we will pray,
We we will stay
Wide open

Don’t analyse
Don’t analyse
Don’t go that way
Don’t lead that way
That would paralyse your evolution

Don’t analyse
Don’t analyse
Don’t go that way
Don’t lead that way
That would paralyse your evolution

Lalala this greatest moment
Lalala the strangest day
Lalala the greatest love of them all

Lalala. this greatest moment
Lalala, the strangest day
Lalala, the greatest love of them all

Close your eyes
Close your eyes
Breathe the air, out there
Fantazise, fantazise
We are open

For you I open my eyes
To the beauty I see
We we will pray
We we will stay …together

Lalala, this greatest moment
Lalala, the strangest day
Lalala, the greatest love of them all

Lalala, this greatest moment
Lalala, the strangest day
Lalala, the greatest love of them all

Lalalalala

Something you should know about Analyse Lyrics

Title: Cranberries – Analyse lyrics

Artist: Cranberries Lyrics

Visitors: 8792 visitors have hited Analyse Lyrics since June 03, 2010.

Send “Analyse” Ringtone to your Cell

Close your eyes, close your eyes
Breathe the air, out there
We are free, we can be
Wide open

For you I open my eyes
To the beauty I see
We we will pray,
We we will stay
Wide open

Don’t analyse
Don’t analyse
Don’t go that way
Don’t lead that way
That would paralyse your evolution

Autore: unGabbianoTraLeNuvole

penso che se sapessi volare e nuotassi tra le nuvole, saprei apprezzarne il sapore. Morbido, forse panna, per non esser troppo originali :-)

4 pensieri riguardo “I principi, i dubbi. E le risposte?”

  1. Analizzare… mica ci si riesce sempre! Fosse così facile mettere sempre la ragione davanti a tutto forse certi errori non si farebbero… Io credo che vivere significhi anche sbagliare, del resto siamo dotati di una cosa importantissima, un’arma di difesa non indifferente, il nostro istinto. Ecco, forse a volte dovremmo ascoltarlo un pò di più…

    1. Dopo aver scritto, ti confesso, ho provato a immaginare quello che avresti eventualmente commentato :-). E posso dire di aver capito un po’ come la pensi, perché mi aspettavo una risposta simile. Tu hai ragione, ma diciamo che c’è un problemino, ed è che in precedenza mi sono affidato al mio istinto, mi sono buttato e mi sono lasciato andare senza che fossi neanche pronto alla difesa. Ho fatto male. In quel caso, certo. C’è da dire che la responsabilità non era fino in fondo della persona con cui tutto ciò è successo, ma io ho preso una bella botta. E ora non posso fare finta di niente. E mi sto chiedendo cosa sia giusto. Certo, stare a pensarci troppo su, non ti fa andare avanti, questo è sicuro. Magari, potrò lanciarmi di nuovo, cercando di stare un po’ più in guardia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...