La tessera dei baci

C’è chi ha la tessera dei partiti, ebbene, io da piccolo avevo la tessera dei… baci! 🙂
Questo reperto è stato trovato fuori della mia scatola dei ricordi, e prima di riporlo volevo condividerlo.

La tessera dei baci

E` un cartoncino giallo su cui è spillato un foglietto,  io adoravo crearmi blocchetti fatti in casa e tessere varie! 🙂 (non badate allo sfondo non uniforme, messo per far risaltare il cartoncino)
Non so che età avessi, ma, evidentemente, almeno quella per saper scrivere.
La funzione non è ora del tutto nota né a me né a mia madre, ma è probabile che, presentando la tessera, si avesse diritto a un bacio 🙂
Guardandola mi intenerisco un po’, e penso che sono stato fortunato ad avere una madre per cui creare questo, anche se adesso non ci baciamo e abbracciamo più come quando ero piccolo.
Chissà quanto di quel me è rimasto nel me di oggi?
Qualche volta, ora, sono “un po’” scontroso, ma quello che penso è che con chi se lo merita voglio essere quel me che realizzò quella tessera lì.

Autore: unGabbianoTraLeNuvole

penso che se sapessi volare e nuotassi tra le nuvole, saprei apprezzarne il sapore. Morbido, forse panna, per non esser troppo originali :-)

11 pensieri riguardo “La tessera dei baci”

  1. visto che ti è avanzato un bigliettino…mi sà che è ora che corri da tua madre a riscuoterlo
    e con gli interessi !!
    e così anche lei sarà commossa !!
    sai a noi madri fino ad una certa età riusciamo a coccolare e baciare senza ritegno i ns figli…poi arrivano a una età dove diventano allergici a queste belle manifestazioni d’affetto e a noi mancano tantissimo !!! smackk

  2. Arrivo per la prima volta nel tuo blog e leggo questo.

    Credo che avrei conosciuto volentieri quel bambino. Probabilmente avrei trovato il modo per procurarmi una tessera.

    Credo anche che il bambino in noi vada sempre tenuto al caldo, ben vivo. E’ un po’ la verità nel mondo degli adulti.
    La me bambina trova il suo spazio per respirare ogni giorno. Spero anche il bambino in te perchè per quel che ho letto è un piccolo essere umano prezioso.

    1. Le tue parole mi hanno emozionato, e non capita molto spesso!
      E fatto sorridere.
      Sì, hai ragione, credo anche io che la nostra parte bambina, di incanto, gioco, fantasia, tenerezza, debba esser tenuta viva. A volte è difficile, è difficile capire quando mostrarla, nel mondo degli adulti.
      Non so quanto quella parte di me si veda, soprattutto nella realtà.
      Forse qui potrebbe vedersi di più, perché mi sento libero … come un gabbiano! 🙂
      Grazie, e benvenuta da queste parti.

      1. Emozioni di ritorno!

        🙂

        Dovrebbero fornirci di tergicristalli sugli occhi. Così da togliere la patina che da un certo punto in poi ci fa guardare il mondo con sfiducia e ci spegne. E’ tutto lì il confine tra il bambino e l’adulto.
        Forse sarebbe un mondo più bello.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...