Metereopatia

Lo so che è scritto male, perché non si scrive metereopatia, ma meteoropatia!
Ecco, perché mai continuo a trovarlo scritto male, come, per esempio, aereoporto al posto di aeroporto????

Ebbene, per anni ho sbagliato a scrivere e a pronunciare queste parole, probabilmente perché le avevo sentite sempre nella loro versione errata.
Poi me ne sono reso conto, e faccio caso a chi le scrive male.

Si potrebbe dire che queste parole siano più complicate di altre, ma certe volte mi capita di leggere degli errori assurdi. E allora quelle volte, se chi mi scrive è una persona che conosco, mi chiedo: glielo dico, che scrive tale parola nel modo sbagliato?
Alla fine mi sono risposto: no, non glielo dico, perché dirglielo mi pare più brutto che leggere quella parola scritta male.
E se nessuno glielo dicesse mai? Scriverà male quella parola a vita?
Vabbe’… problemi suoi, io lo farei quasi per cortesia, ma credo potrei risultare per lo più scortese.

Tornando alla meteoropatia, cioè ai disturbi legati ai cambiamenti meteorologici, fortunatamente non ne soffro, ma penso di capire come possa essere, e non credo sia piacevole. Certo, penso che i fastidi dipendano da quanto è accentuato il problema.

Mi veniva in mente che tutto sommato il concetto di pianeta come essere vivente globale ha un senso, perché, anche se non riesco a contemplarlo completamente,  in questo caso, per esempio, lo stato di alcuni abitanti del pianeta dipende dalle condizioni che si verificano in esso, c’è una interdipendenza.

Autore: unGabbianoTraLeNuvole

penso che se sapessi volare e nuotassi tra le nuvole, saprei apprezzarne il sapore. Morbido, forse panna, per non esser troppo originali :-)

10 pensieri riguardo “Metereopatia”

  1. Ecco qui una che soffre di meteoropatia!
    Io non credevo fosse questo, poi mi è venuto il dubbio e data la lunga serie di coincidenze (stavo male sempre nei periodi in cui il tempo faceva i capricci) ho capito qual era il problema.
    E’ abbastanza fastidioso, non tanto il malessere fisico, il senso di debolezza e quant’altro, ma piuttosto quella specie di depressione che ti viene: non ti va di fare nulla, di vedere nessuno, di uscire, niente!
    Per fortuna abito in un posto in cui c’è quasi sempre bel tempo, altrimenti sarebbe molto peggio.

  2. Sono del partito della metereopatia….So che non é corretto, ma mi suona meglio! Forse perchè suona come la parola meteora e io amo fissare il cielo d’estate sperando che cada giù una stella…Magari con il Piccolo Principe in groppa, con la sua rosa in un vasetto.

  3. Sono del partito della metereopatia. Forse perchè il suono ricorda la meteora e io passerei nottate intere a cercare di vedere una stella cadente!

    1. Che potenza…Sono riuscita a lasciare due commenti in un colpo solo e pure leggermente diversi….Comincio a preoccuparmi…

  4. Leggendo i primi tre paragrafi del tuo blog mi è venuto da sorridere perché potrebbe averli scritti un mio caro amico…
    Per quanto riguarda la meteoropatia beh…eccomi qua!! Completamente influenzabile dal tempo… Non potrei vivere in un posto senza sole o col cielo sempre grigio…sarei intrattabile e sempre depressa!

  5. La parola “meteoropatia” si sbaglia spesso per una questione di suono.
    In breve, sbagliano a scriverla e a pronunciarla anche persone culturalmente preparate perché “metereopatia” e anche “metereologia” suonano meglio e sono più facilmente pronunciabili.

    Ecco perché si tratta di un errore scusabile, ossia non sempre imputabile a ignoranza pura. 😉

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...